Tutti i vantaggi del raffrescamento a soffitto o pavimento

  • Raffrescamento a soffitto o a pavimento: funzionamento e vantaggi.

    Quando si parla di pannelli radianti a pavimento, parete o soffitto si pensa, principalmente, ai sistemi di riscaldamento. Questa soluzione, in realtà, viene sempre più spesso proposta anche per il raffrescamento, perché offre numerosi benefici in termini di estetica, comfort e risparmio. Se stai ristrutturando casa o stai valutando una nuova tipologia di impianto per la tua abitazione, scopri tutti i vantaggi del raffrescamento a pavimento o a soffitto, e le proposte di MLGroup!

Come funziona il raffrescamento a soffitto o a pavimento?

Quando si pensa al raffrescamento, la prima cosa che viene in mente sono i classici condizionatori. In realtà, non si tratta dell’unica opzione possibile per rinfrescare la casa o l’ufficio nei mesi più caldi dell’anno. Hai mai sentito parlare del riscaldamento con pannelli radianti? Probabilmente sì. Quello che forse non sai è che questa tecnologia può essere utilizzata anche per il comfort estivo.

Per capire come funziona il raffrescamento a pavimento, parete o soffitto, puoi dare un’occhiata all’articolo dedicato al riscaldamento a pavimento, perché il meccanismo è lo stesso, anche se invertito: in entrambi i casi, lo scambio di calore avviene principalmente per irraggiamento, quindi sfruttando il principio fisico secondo cui un corpo più caldo cede calore a un corpo più freddo. In modalità riscaldamento è la superficie radiante a cedere calore alle superfici e ai corpi presenti nell’ambiente, mentre in modalità raffrescamento sono le superfici e i corpi presenti a cedere calore alla superficie radiante.

È bene chiarire un aspetto, però. Non tutti gli impianti che fanno riscaldamento possono raffrescare: per poterlo fare, infatti, il sistema deve essere stato predisposto per svolgere anche questa specifica funzionalità.

Impianto di raffrescamento a pannelli radianti: com’è fatto?

Vediamo ora quali sono i principali componenti di un sistema di raffrescamento radiante. In questa tipologia di impianto troviamo:

  • i pannelli radianti che possono essere collocati a pavimento, a parete o a soffitto: i pannelli sono costituiti da tubazioni in cui scorre acqua a una temperatura di circa 15-18°C;
  • un sistema di termoregolazione;
  • un sistema di deumidificazione, imprescindibile per evitare la formazione di condense: a questo proposito, hai letto il nostro approfondimento sulla scelta del deumidificatore per la casa?Per far funzionare il sistema, è poi necessario un generatore come una pompa di calore oppure un gruppo frigo.

I vantaggi del raffrescamento a soffitto o a pavimento

Il raffrescamento a pannelli radianti è un’ottima soluzione dal punto di vista estetico, perché l’impianto sparisce completamente alla vista, ma anche dal punto di vista energetico, in quanto assicura bassi consumi, anche se i costi d’installazione sono più elevati in confronto a un sistema tradizionale.

Rispetto a un ventilconvettore o a un classico condizionatore, inoltre, i pannelli radianti offrono un comfort maggiore poiché assicurano silenziosità e una temperatura omogenea in tutto l’ambiente. Il fresco, infatti, non viene generato tramite movimentazione dell’aria: questo, oltre a evitare correnti fredde, permette di non sollevare la polvere.

In generale, si tratta di impianti con elevata inerzia, che quindi richiedono del tempo per raggiungere la temperatura impostata. I pannelli radianti a soffitto, però, hanno il vantaggio di andare a regime più in fretta: ciò significa che raggiungono più rapidamente la temperatura desiderata. Inoltre, sono considerati una soluzione molto efficiente per il raffrescamento e, in generale, in caso di ristrutturazione, perché richiedono interventi meno invasivi. Anche l’impianto a parete si presta bene alle ristrutturazioni.

Impianto di raffrescamento a soffitto: le proposte di MLGroup

MLGroup offre soluzioni all’avanguardia anche nel campo del raffrescamento a pannelli radianti. In particolare, propone Undertree UT Classic, impianto radiante da posizionare a soffitto o a parete.
Per quanto riguarda il posizionamento a soffitto, UT Classic porta con sé tutti i vantaggi già citati di questo tipo di installazione: bassa inerzia termica, massima libertà di progettazione degli spazi, minor invasività dell’intervento. Questo modello, inoltre, presenta ulteriori punti di forza, ad esempio la possibilità di essere modularizzato, per far sì che si adatti perfettamente al soffitto e l’ampia gamma di finiture disponibili. Undertree UT Classic, naturalmente, può lavorare anche in riscaldamento.

Sei interessato a un impianto di raffrescamento a pannelli radianti, ma non sai se è la soluzione giusta per te? Chiedi una consulenza a MLGroup per trovare la proposta più adatta alle tue esigenze!

L'autore

  • Paolo Capelli

    Paolo Capelli

    Socio di tutte le società del Gruppo (Martignoni & Leardini, Clima System, Clima Service, Polycalor, Clima Acque) – è direttore tecnico di Clima System Srl, segue la consulenza ai più importanti studi di progettazione, gestisce l’innovazione tecnologica da utilizzare per migliorare i prodotti proposti dal gruppo, cura i rapporti con gli uffici tecnici delle Aziende rappresentate proviene da una importante esperienza professionale nel settore del trattamento aria dove ricopriva il ruolo di responsabile tecnico e progettista meccanico.

Chiamaci subito!

  • Chiamaci al numero 0541.309311 .

    Se desideri ricevere maggiori informazioni sui servizi di ML Group e scoprire i vantaggi che puoi ottenere affidandoti ai nostri professionisti, chiamaci subito!

Contattaci.

Se desideri ricevere maggiori informazioni non esitare a contattarci